HEY DJ Radio

Musica senza confini

Brano in onda

Titolo

Artista


La tua vita segreta: attenti alla truffa della mail hackerata

Scritto da il 20 Settembre 2018

Nuova ondata di estorsioni via e-mail completamente in italiano. Sedicenti hacker minacciano di divulgare i video della loro vittima intenta a guardare film hard.

In tanti stanno ricevendo proprio in questi giorni un messaggio che vogliamo portare alla vostra attenzione.

Un sedicente gruppo internazionale di hacker contatta le vittime comunicando di aver hackerato il loro account di posta elettronica scaricando tutte le loro informazioni riservate, dichiarando di aver installato un virus tramite il quale hanno ripreso  la povera vittima durante la visione di filmati hard attraverso la webcam.

Il delinquente minaccia quindi di divulgare ai contatti della vittima i video e i contenuti acquisiti dalla casella di posta, se quest’ultima non paga entro due giorni la modica cifra di 300 dollari. In caso di pagamento, il criminale cancellerà tutti i file e filmati “rubati” alla povera vittima.

Devo preoccuparmi?

State tranquilli, si tratta di un bluff. I delinquenti non hanno proprio nulla. Quello dell’account hackerato rappresenta solo un maldestro tentativo di ricatto

Non c’è motivo di preoccuparsi. A differenza di altre ondate si spam, in questo caso i delinquenti non hanno neanche utilizzato dati provenienti da leak di username e password, accontentandosi di elenchi di indirizzi email probabilmente prelevati dal web.

Ma l’hacker ha inviato la mail dal mio indirizzo, come ha fatto?

Uno degli aspetti più inquietanti è il fatto di vedere come mittente il proprio indirizzo. Questo però non significa che il delinquente abbia avuto accesso al nostro account o possieda la nostra password. Semplicemente ha creato il messaggio in modo da “fingere” la presenza del mittente identica al destinatario, cosa estremamente facile e fattibile attraverso appositi software di spam.

Cosa devo fare?

Non c’è bisogno di fare nulla, è sufficiente ignorare la mail e cancellarla, dato che non c’è nulla di vero. I criminali non hanno la nostra password, non hanno installato alcuno spyware, non hanno bucato caselle di posta o fatto altro.

 

Ecco il testo integrale della mail che potreste ritrovarvi nella inbox:

From: info@_________.it
Subject: Relativamente alle questioni di sicurezza
To: info@_________.it
Ciao, caro utente di _________.it

Abbiamo installato un trojan di accesso remoto sul tuo dispositivo.

Per il momento il tuo account email è hackerato (vedi , ora ho accesso ai tuoi account). Ho scaricato tutte le informazioni riservate dal tuo sistema e ho anche altre prove. La cosa più interessante che ho scoperto sono i video dove tu masturbi.

Avevo incorporato un virus sul sito porno dopo di che tu l’hai installato sul tuo sistema operativo. Quando hai cliccato su Play di un video porno, in quel momento il tuo dispositivo ha scaricato il mio trojan. Dopo l’installazione la tua camera frontale ti filma ogni volta che tu masturbi, in più il software è sincronizzato con video che tu scegli.

Per il momento il software ha raccolto tutte le informazioni sui tuoi contatti dalle reti sociali e tutti gli indirizzi email. Se tu vuoi che io cancelli tutti i dati raccolti, devi trasferirmi $300 in BTC (criptovaluta). Questo è il mio portafoglio Bitcoin: 1CXup5BRrEFuBHDeQcduCvfu3P48rXHrck
Una volta letta questa comunicazione hai 2 giorni a disposizione.

Appena hai provveduto alla transazione tutti i tuoi dati saranno cancellati.
Altrimenti manderò i video con le tue birichinate a tutti i tuoi colleghi e amici!!!

E da ora in poi stai più attento!
Per favore, visita solo siti sicuri!
Ciao!