Salvatore Pezzano: il ragazzo che si è appellato ai social

Salvatore Pezzano è un ragazzo di Milano di 19 anni che, giocando a calcio in un oratorio, ha avuto un incidente che gli ha causato una rara forma di lussazione della clavicola e si è rivolto al web per cercare un chirurgo in grado di operarlo.

Era il 2 maggio scorso quando ebbe «l’incidente». Giocava a calcio in oratorio, a Milano. L’azione verso la porta, l’avversario che lo placca e poi lo aggredisce violentemente da dietro. Il ragazzo cade, l’altro gli frana sopra. Subito sente un dolore lancinante, viene chiamata l’ambulanza che arriva a sirene spiegate e il referto del pronto soccorso che cita: grave lussazione sterno claveare. «La clavicola si è lussata in un modo rarissimo, spostata all’indietro, insaccata nello sterno — spiega Salvatore — Sfiora di pochi millimetri strutture nobili vascolari e l’aorta».

Da quel momento inizia il calvario del giovane che presenta difficoltà respiratorie, paura di cadere e persino di girarsi nel sonno. Ovviamente restare così è un rischio potenzialmente mortale ma anche l’operazione è molto pericolosa. E soprattutto, nessuno si sente di affrontarla. La famiglia di Salvatore negli ultimi mesi ha fatto il giro degli ospedali di tutta Italia senza trovare altri casi simili a quelli del figlio o chirurghi con esperienza sufficiente per questa operazione.

Con la forza che solo certi adolescenti sanno trovare Salvatore non si è perso d’animo. Si è sfogato sul suo profilo Instagram e su Facebook, ha postato una foto a torso nudo e il referto, lanciando un appello al mondo. «Chiedo a tutti di condividere questo messaggio, per piacere: devo trovare qualcuno che ha subito lo stesso tipo di infortunio e un medico che è riuscito a risolvere casi analoghi». Risultato, subito più di 44 mila followers e altrettante visualizzazioni su un social, 14 mila condivisioni sull’altro. È arrivato anche l’intervento de Le Iene, che si sono impegnate, come moltissimi altri personaggi famosi, a condividere il suo messaggio per poterlo aiutare.

Dopo un’odissea che l’aveva portato in vari ospedali italiani, Salvatore Pezzano ha annunciato su Facebook di essere stato finalmente operato. Il ragazzo ha postato sui social una foto che lo ritrae in un letto d’ospedale raccontando di potersi sentire vivo veramente. Lo aspetta una lunga convalescenza ma è molto felice e pronto a ripartire.

La decisione di condividere subito online la propria gioia è stata naturale perché è partito tutto dal web. Nonostante oggigiorno la popolazione critica negativamente i social network, non bisogna dimenticare che il loro scopo è quello di facilitare la gestione dei rapporti sociali consentendo la comunicazione e la condivisione di contenuti digitali. La storia di Salvatore è da considerare come un esempio emblematico della corretta funzionalità di queste piattaforme.